Arancini di riso: delizia siciliana!

Arancini a Messina. Arancine a Palermo e Catania. Stiamo parlando di uno degli street food più conosciuti ed amati al mondo: l'arancino siciliano di riso! Queste polpette di riso si riempiono di ragù (ricetta a seguire) o con besciamella e prosciutto (cosiddetto al burro). Ultimamente potete trovare molteplici interpretazioni nel ripieno, dalla norma al vegetariano, ai funghi alla 'nduja in collaborazione con i cugini calabresi... eccetera.

Procuratevi 300 gr di riso parboiled, 5 uova, 50 gr di parmigiano grattugiato, ragù proveniente da 100 gr di macinato di vitello e circa 150 gr di passato di pomodoro, mezza cipolla e mezza carota, mozzarella o filante a cubetti, pangrattato, sale, una bustina di zafferano, olio da frittura.

Lessate il riso, scolatelo e conditelo con 40 g di burro e il parmigiano grattugiato. Sciogliete la bustina di zafferano in due cucchiai d'acqua tiepida ed amalgamate bene il riso. Amalgamatelo con due uova non appena avrà una temperatura tiepida, allargatelo in una pirofila e lasciatelo raffreddare. In un pentolino rosolate la cipolla e la carota tritate finissime con il burro, aggiungete il macinato con il restante burro, sfumate con il vino, aggiungete il pomodoro e fate cuocere per circa 15 minuti: la salsa finale dovrà risultare un ragù molto denso. Aggiustate di sale. 

Tagliate la mozzarella a dadini e lasciatela scolare in un colino per farle perdere il liquido. Con il riso formate delle palline grosse all'incirca come una piccola arancia. Ricavate da ognuna un incavo dove metterete un pò di ragù e un dadino di mozzarella. Se vi farà piacere, sono ben accetti anche dadini di prosciutto cotto o mortadella, nonchè pisellini bolliti e poi ripassati in una padellina con del burro. Richiudete con altro riso e dategli la forma tipica a cono delle arancine siciliane. Usate entrambe le mani evitando se possibile i contatti tra pastella (che potrà essere anche acqua, farina e un uovo, densa) e la mollica di pangrattato. Ripetere l'operazione una seconda volta, facendo così una doppia panatura. 

Lasciate riposare le arancine in frigo per una mezz'ora, quindi friggetele in abbondante olio di arachide caldo fino a che non saranno ben dorate. Scolate le arancine di riso siciliane su carta assorbente ad asciugare e consumatele calde.

Autore tababonf
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!