Cipolline in agrodolce - Ricetta tradizionale con descrizione.

Le Cipolline in Agrodolce sono un piatto semplice ma sfizioso, da servire caldo  come Antipasto oppure freddo per un aperitivo, appartenente alla storia della cucina Italiana più antica. E' incredibilmente versatile al punto da consentirne anche la conservazione, per lunghi periodi, in vasi di vetro.

La qualità di cipolle maggiormente indicate per questo tipo di preparazione sono le Cipolline Borettane, che grazie alle loro proprietà organolettiche, nonché alla forma leggermente appiattita, consentiranno di ottenere un risultato ottimale per il tipo di cottura che utilizzeremo.

In questa versione della ricetta infatti, viene utilizzato dell'aceto di mele, zucchero semolato e dell'Olio extravergine d'oliva, è questa la versione ideale per poter poi conservarle per lunghi periodi nei vasi di vetro, ma possiamo ottenere la nostra variante personale alla ricetta sostituendo degli ingredienti.

Un esempio potrebbe essere quello di utilizzare l'aceto balsamico, lo zucchero di canna e, Olio extravergine d'oliva e burro, per la parte grassa.
E' anche possibile aggiungere spezie come chiodi di garofano, bacche di ginepro, foglie di alloro, pepe e noce moscata, che sono tra quelle che meglio si abbinano, ma possiamo comunque sperimentare nuove combinazioni di sapori!
Eccovi la ricetta che vedremo nel video che segue:

Cipolline in Agrodolce.

INGREDIENTI:

  • 500 grammi di cipolline Borettane
  • un bicchierino di aceto di mele
  • due cucchiaini di zucchero semolato
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

PREPARAZIONE:

Lavate e cimate le cipolline Borettane, e dopo averle asciugate accuratamente, versatele in una padella con abbondante olio extravergine di oliva caldo e fatele rosolare a fiamma alta per qualche minuto. Dopodiché abbassate la fiamma al minimo.

Lasciate cuocere a fiamma bassa fino a che risulteranno ben dorate, a quel punto verificate il grado di cottura delle cipolline, andando ad infilare uno stecchino per testare la morbidezza all'interno.
Se non vi sembrano cotte proseguite ulteriormente la cottura, altrimenti spegnete il fuoco ed andate ad aggiungere, nella padella, una presa di sale e due cucchiaini di zucchero semolato ed un bicchierino di aceto di mele.

Dopo aver mescolato per amalgamare gli ingredienti, accendere nuovamente i gas a fiamma vivace per far evaporare l'aceto.
Servire le cipolline calde, o fredde per un aperitivo, oppure andate a conservarle per tutto l'anno nei vasetti da conserve sterilizzati!

Autore Ikaona80
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!