Dolci fritti a carnevale - Ricetta

Durante il periodo di carnevale, per tradizione si usa preparare dolci fritti di vario tipo. Ogni regione ha le sue specialità, struffoli napoletani, cenci toscani, cartellate pugliesi e appunto le castagnole emiliane. Questi dolcetti squisiti e facili da preparare sono comunque conosciuti un po' in tutta Italia, dal Veneto alle Marche.

Gli ingredienti sono: 250 gr di zucchero, 500 gr di farina 00, una bustina di lievito istantaneo per dolci, 2 bustine di vanillina, 300 gr di ricotta, 3 uova, olio di semi per friggere, liquore alchermes, zucchero a velo. 

Passiamo alla preparazione. Sul tagliere si mette la farina e si forma una fontana con un buco al centro. Si sparge sul bordo lo zucchero, il lievito e la vanillina. Si versa poi al centro la ricotta, che va schiacciata con una forchetta, e le uova. A questo punto si amalgamano i vari ingredienti incorporando poco a poco la farina e lo zucchero. Quando il composto è ormai abbastanza sodo, si impasta con le mani. Lo si lascia poi riposare per mezz'ora coperto da un canovaccio.

Con l'impasto si formano dei tronchetti che vanno tagliati a pezzettini piccoli come una noce. La fase conclusiva è la frittura. È importante immergere le castagnole nell'olio ben caldo, ma non troppo, altrimenti si rischia di avere  dei dolci bruciati fuori e crudi dentro.

Durante la frittura le castagnole vanno rigirate spesso per dorarle da ogni lato. Vanno poi adagiate su carta assorbente e spolverizzate con lo zucchero e qualche goccia di liquore. Questi sono dolci molto apprezzati dagli adulti, ma soprattutto dai bambini.

Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Le Ricette dell. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!