Fiori di acacia in pastella - Ricetta

Spesso nelle passeggiate che si fanno in campagna in primavera vi capiterà di  incontrare degli alberi alti interamente ricoperti di fiori bianchi profumati. E' la  robinia pseudacacia, un albero imponente che produce dei fiori melliferi (attirano le api), a grappolo La loro particolarità è che sono commestibili sia crudi in insalata sia cotti in pastella.

In questo video potete imparare a cucinare questi fiori e preparare delle frittelle gustose. Gli ingredienti sono: 250 grammi di farina doppio zero, 80 grammi di zucchero semolato, 2 uova, 200 ml. di latte, mezzo bicchierino di rhum, e mezzo di sambuca, sale fino quanto basta, scorza di limone grattugiato, strutto di maiale per friggere. (ma forse anche l'olio extravergine di oliva va bene).

Si prende la farina, si aggiunge un po' di polvere lievitante, un pizzico di sale e lo zucchero. Si mescola e si aggiunge il latte, ma non tutto. Si aggiungono il rhum e la sambuca e si mescola bene creando una pastella omogenea e senza grumi. Ora si aggiungono le due uova e si amalgama il tutto, infine si grattugia della scorza di limone che darà il suo aroma insieme ai liquori.

A questo punto si riscalda lo strutto in padella molto bene, si intinge il grappolo nella pastella e poi si tuffa nello strutto bollente finchè non diventa dorato. Buon appetito.

Autore gerrycaputo
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube BENIAMINO BALEOTTI. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!