Ricette Vegan - RAVIOLI IN BRODO

Oggi andremo a fare un primo piatto classico, semplice, ma che vi scalderà i cuori, specie nelle freddi giornate invernali: il brodo con i raviolini. La particolarità in questo caso è che sarà tutto vegano (sano e senza aggiunta di derivati animali), e tutto sarà fatto da voi, ravioli inclusi!

Passiamo subito alla pratica e vediamo di cosa avremo bisogno. Per la pasta dei ravioli (circa 80-100 pezzi):

  • 100g di farina integrale;
  • 100g di semola rimacinata di grano duro;
  • 80ml di acqua;
  • 1g di gomma xantana (questo ingrediente è opzionale, si possono fare benissimo anche con la pasta più semplice, fatta di farina,acqua e olio).

Per il ripieno:

  • 150g di cotechino vegetale o di seitan (potete fare il ripieno anche di funghi e crauti o cipolla, o di spinaci e tofu o ricotta vegetale);
  • del sale a piacere;
  • del pepe a piacere;
  • 1 cucchiaino di polvere di noce moscata;
  • 20g di lievito di birra in scaglie;
  • 2 cucchiai di latte di soia (da aggiungere nel caso in cui l'imasto risulti troppo secco);
  • 70g di ricotta vegetale o di tofu.

Per il brodo:

  • 2 litri di acqua;
  • 200g di carote;
  • 50g di sedano;
  • 200g di pomodori ramati;
  • 1 pezzo di alga Kombu (non è indispensabile, potete anche mettere i  finocchi o del ravano, per avere un gusto più deciso);
  • del sale a piacere;
  • 1 ciuffo di prezzemolo;
  • altre spezie a vostro piacimento (es: basilico).

Preparazione della pasta: in una ciotola mischiare la farina con la semola e mettere la gomma di xantana (in alternativa l'olio extravergine). Quindi impastare con l'acqua, fino a che non avrete ottenuto un impasto compatto e sodo (non deve assolutamente appiccicarsi alle mani). Lasciar riposare l'impasto per un oretta.

Passato questo lasso di tempo, stendete la pasta e pennellarla con un po' di acqua (per facilitare poi la farcitura, conviene dividerlo in due per ricavare due fogli).

Preparazione del ripieno: tagliare il cotechino (o il seitan) e frullare. Mischiare il composto con la ricotta o il tofu, aggiungendo sale, pepe e noce moscata. Insaporire con il lievito di birra.

Fare del ripieno così ottenuto, delle palline che andrete a sistemare in riga, a distanza l'una dall'altra, sulla pasta stesa, e coprite con il secondo foglio di pasta e dividete in quadrattini, aiutandovi o con un coltello, o ancora meglio con la rotellina per la pizza (se avete deciso di farne uno solo, potete chiudere il ripieno come le orechiette a mano, dopo aderlo diviso in quadrattini).

Preparazione del brodo: mettete a bollire l'acqua e tagliate le varie verdure che andrete ad aggiungere una volta che questa bolle, assieme con le spezie varie. Quando sentirete che il brodo è pronto, metteteci dentro i ravioli e fate bollire per al massimo due minuti.

Autore Karolina
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!