Video Ricetta: Spaghetti al nero di seppia

Ricetta di un gustosissimo primo di mare, molto diffuso in Sicilia e Calabria, semplice da preparare ma di sicuro impatto: gli spaghetti al nero di seppia.

Per la preparazione del nostro primo occorreranno i seguenti ingredienti (per 4 persone circa): 400 gr. di spaghetti; circa 700 gr. di seppie; uno spicchio di aglio; mezzo bicchiere di vino bianco; peperoncino (a seconda dei gusti può anche essere omesso); prezzemolo; sale; olio extra vergine di oliva.

La prima operazione da eseguire è pulire per bene le seppie. Iniziare estraendo l'osso ed eliminando il più possibile la pelle, staccare i tentacoli e aprire il corpo centrale della seppia per estrarre le sacche con il nero e metterle da parte. Lavare per bene eliminando il becco e le interiora della seppia.

Passare adesso a tagliare le seppie a listarelle o a dadini. Tagliare quindi l'aglio e farlo rosolare in padella con l'olio e, a seconda dei gusti, aggiungere peperoncino e il prezzemolo tritato. Aggiungere quindi al soffritto le seppie, iniziando con i tentacoli in quanto necessitano un po' più di cottura e passando poi ad aggiungere anche le parti restanti. Far cuocere per circa quindici minuti salando e pepando a piacere, e sfumare con il vino bianco. A questo punto bisogna rompere le sacche col nero di seppia e aggiungere quest'ultimo in padella, mescolare per bene facendo in modo che il nostro sugo sia di colore nero in maniera omogenea.
Scolare quindi la pasta poco prima della fine della cottura e farla saltare con il sugo all'interno della nostra padella.
Nel caso sia un po' asciutta aggiungiamo dell'acqua di cottura.
A fine cottura aggiungiamo un po' di prezzemolo e dell'olio extra vergine di oliva, saltando qualche secondo.

Adesso si può passare ad impiattare avendo cura di aggiungere un po' di sugo con le seppie al nostro piatto.

Un consiglio: se non utilizzate tutte le sacche di nero di seppia è possibile congelarle per un utilizzo futuro.
Autore Petralavica
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!